7 accessori essenziali per il soft air

soft airCome per la guerra vera e propria, anche per il soft air le armi non sono, da sole, sufficienti a garantire un equipaggiamento idoneo. Per ottenere il massimo realismo, divertirsi ed essere competitivi, servono anche strumenti, attrezzature e utensili. Una battuta di soft air simula un campo di battaglia, quindi non ci si può presentare in jeans e maglietta, senza protezioni e la giusta preparazione; c’è bisogno di sapere come vestirsi, cosa indossare e soprattutto quali accessori avere sempre a disposizione. Ecco la lista dei sette fondamentali.

1. Protezione per occhi e viso

Questa è la base! Vista la velocità con cui viaggiano i pallini di plastica da 6mm, è pericoloso lasciare esposti gli occhi. Esistono numerose forme di protezione per gli occhi, facilmente acquistabili anche online in un soft air shop, e alcune di esse combinano anche la protezione per il viso.

2. Munizioni extra

Le armi soft air vanno ricaricate, come quelle tradizionali; tuttavia, in molti omettono il fondamentale passaggio, durante la preparazione, di inserire nel proprio zaino munizioni extra.

3. Pantaloni e maglie a maniche lunghe

Preferibile è ovviamente l’uniforme mimetica, ma in ogni caso non bisogna indossare bermuda e t-shirt, vista la natura di questo sport. Oltre ai proiettili, il corpo è soggetto al contatto con rami, cespugli, spine, pietre e con i vari elementi che solitamente compongono il tipico scenario da guerra. Il soft air si pratica principalmente in boschi e radure, ma anche nelle occasioni in cui l’azione si svolge in un luogo chiuso non mancano spigoli, schegge, chiodi e quant’altro. Un abbigliamento adeguato, studiato appositamente per assorbire urti e abrasioni, è dotato anche di numerose e capienti tasche, così da aumentare la praticità di azione e rendere più piacevole il gioco.

4. Stivali, quali scegliere?

Sono sempre consigliati gli stivali tattici o da combattimento, ma poi la scelta resta sempre una questione squisitamente personale. Devono essere comodi prima di tutto, coprire le caviglie e avere un buon grip per la corsa e per le scalate. Il loro scopo è proteggere i piedi, garantendo al tempo stesso delle performance ottimali in movimento, soprattutto in condizioni difficili. Ecco perché è meglio optare per stivali tattici o da combattimento.

5. Guanti e ginocchiere

I guanti sono importanti perché proteggono le mani da agenti atmosferici e da elementi naturali, come le cortecce degli alberi, i rami, i rovi, ecc. Devono però essere comodi e permettere di maneggiare facilmente le armi. Le ginocchiere sono fondamentali per evitare ferite e contusioni; durante una partita di soft air l’azione è incalzante, il terreno accidentato e le cadute possibili (ma si può anche essere colpiti da un proiettile sul ginocchio). In questi casi, le ginocchiere attutiscono i colpi ed impediscono di compromettere lo svolgimento di una partita.

6. Cappelli e berretti

Quando una gara di soft air si svolge in estate, sotto il sole, magari in campo aperto, proteggere la testa è fondamentale per non rischiare un’insolazione; i berretti rappresentano la soluzione più idonea, ma dovrebbero essere mimetici così da svolgere la duplice funzione: protettiva e camuffante. Possono essere abbinati anche ad una kefiah o ad una bandana per assorbire il sudore ed evitare che questo finisca sugli occhi.

7. Armi soft air, equipaggiamento professionale, gadget..ma se manca l’acqua?

Ma dimenticare una risorsa importante come l’acqua; essere idratati è fondamentale durante una partita di soft air, sia per mantenere la lucidità, sia per una questione di salute. Si tratta di un’attività che può portare allo stremo le forze fisiche, ed è quindi importante mantenere costante il livello di fluidi nel corpo. Il modo più semplice e comodo per portare dell’acqua è utilizzare gli appositi zaini idrici, che permettono di bere senza bisogno di fermarsi per estrarre la borraccia dalla tasca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *