Abbronzarsi nel modo giusto: ecco i rimedi per proteggersi dai raggi del sole

difendersi-soleSapete prendere il sole nel modo giusto? Abbronzatura fa rima con estate, divertimento e relax. Purtroppo, l’estate fa anche rima con scottature, eritemi e problemi legati alla pelle. La crema solare è una protezione indispensabile in questa stagione. Nonostante ciò, molte donne preferiscono abbrustolirsi sotto il sole, e per pigrizia evitano la crema. Fortunatamente, i recenti rimedi permettono di avere una tintarella a prova di raggi Uv: vediamoli insieme!

Prima di tutto, tra i vari rimedi abbiamo quello più semplice e (giudicato dagli esperti) innovativo e funzionale: si tratta del braccialetto camaleonte. Tecnicamente viene chiamato Evita Sun Uv Indicator, e si indossa come un normale braccialetto.

La persona stesa al sole si mette normalmente la protezione, ma ne spalma un pochino anche sul braccialetto stesso. Quest’ultimo, con il passare del tempo, scolorisce via via fino a diventare rosa pallido. Questo colore indica che è giunto il momento di rimettersi la crema, per evitare possibili problemi alla pelle.

Assolutamente da evitare, invece, i famosi beveroni filtranti: secondo alcune voci, si tratterebbe di una bevanda da bere che contiene, al suo interno, la protezione filtro 30. In realtà, è arrivata una sonora bocciatura da parte anche degli enti più specifici: si tratta solo di una trovata pubblicitaria basata su nessun fondamento medico e scientifico.

Infine, se proprio volete sapere se è il caso di intensificare (oppure no) la vostra protezione potete utilizzare l’app gratuita  realizzata dalla Fondazione Melanoma dell’Istituto dei tumori di Napoli. Si chiama “Salvati la pelle”, e grazie al gps inserito dentro al telefono, è possibile ricevere informazioni dettagliate sul luogo in cui si è. I dati che arrivano sul telefonino, infatti, provengono dall’Agenzia Spaziale Europea.

L’app in questione, poi, suggerisce non solo la protezione da utilizzare, ma anche se è il caso di indossare maglietta e e cappellino, e il tempo massimo di esposizione. Insomma, quest’estate possiamo stare tranquilli e rilassati: alla nostra pelle ci pensano le protezioni hi-tech più innovative.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *