Apparecchiare con eleganza: le regole del Galateo

tavolaIl Galateo insegna a comportarsi, e  ad accogliere i propri ospiti in un ambiente pulito, sano ed elegante. Anche la tavola deve rispecchiare questi gesti. Proprio per questo vi sono delle regole da ricordare per apparecchiare con eleganza, e con correttezza. Vediamo insieme quali sono. Prima di tutto, parliamo della tovaglia.

Se attendete ospiti optate per quella in lino oppure in cotone. I tovaglioli devono essere abbinati, e possono essee adagiati al centro del piatto,oppure alla sua destra o sinistra. E’ importante che i piatti siano puliti e non sbeccati (sembra quasi superfluo dirlo): il sottopiatto va tenuto per tutta la durata della cena, e va portato via solo nel momento in cui arriva il dolce. Il piatto fondo, invece, va utilizzato per assaporare minestre o zuppe.

Parliamo,poi, delle posate: la forchetta va alla sinistra del piatto, mentre il coltello alla destra.La lama di quest’ultimo, poi, deve guardare verso l’interno,ovvero verso il piatto. Al fianco del coltello possiamo riporre il cucchiaio. Una posizione a sè va data, invece, per le posate da dessert: queste vanno messe oltre il piatto e poco prima dei bicchieri. A questo proposito, ricordatevi che il manico delle forchette è verso sinistra, quello del coltello verso destra.

I bicchieri devono essere sempre due: uno per l’acqua e l’altro per il vino. Potete mettere a tavola anche i bicchieri per il dolce, i flute, ma teneteli leggermente distanti.

Insomma, pochi consigli per avere una tavola elegante e bella da vedere. Ricordatevi che il Galateo propone le sue regole, ma che per mostrarsi chic non c’è bisogno di strafare: la semplicità premia sempre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *