Arredare con il legno

armadio anteL’arredamento di casa è dominato dal concetto del legno, in tutte le sue lavorazioni ed essenze. Il legno viene impiegato per tante tipologie e strutture di arredo, per i pavimenti con il parquet, per gli accessori.


Ecco cosa ci si può fare con il legno in fatto di arredamento:

  • le cucine, che possono essere però anche realizzate con materiali diversi, artificiali e più moderni
  • le librerie e le mensole
  • le strutture rivestite in laminato, in vetro, o in altri materiali
  • mobili, scrivanie, porta tv, vetrinette
  • tavoli e sedie
  • armadi contenitore, armadi guardaroba, comodini e comò
  • letti e basi per materassi
  • pavimenti
  • poltrone e divani
  • porte da interno e porte d’ingresso
  • infissi delle finestre

Il bagno è l’unica sala dove il legno è sconsigliato, a meno che non sia stato trattato. Il legno è di natura organica, ma vi sono altri tipi di legno – predisposti e trattati – per resistere all’umidità e all’acqua. Ad esempio, il teak è uno fra quelli ideali per realizzare mobili da esterno (ombrelloni, tavoli, sedie, sedie a sdraio, panchine, gazebo etc…), accessori per il bagno (tappeti per la doccia e portaoggetti per la vasca).

I vantaggi di mobili o pavimenti costruiti con questo materiale riguardano un’estetica accogliente, calda; la resistenza (le strutture in legno sono in grado di sostenere grandi pesi e di resistere agli urti; la durata nel tempo; il gusto estetico se piace uno di matrice classica.

Se scegliamo il legno, tuttavia, dobbiamo anche considerare che esso risente delle variazioni climatiche, e che quindi con l’umidità e il calore tenderà a gonfiarsi e a spaccarsi, mentre con il freddo tenderà a ritirarsi e a formare delle crepe. Il legno, poi, necessita di cure, di pulizia e di manutenzione particolari per poter resistere nel tempo.

Le varie tipologie di legno per l’arredamento, dette “essenze”, sono classificabili a seconda dell’albero da cui provengono.


Abbiamo legni duri come pero, quercia, noce, bosso, ciliegio; legni teneri come abete, tiglio, pioppo, cirmolo.

Con il legno si fabbricano gli armadi negli stili più disparati: da quelli moderni e supertecnologici, fino ai modelli classici o d’antiquariato, armadi più country, etnici, esotici o d’ispirazione orientale.

Decidere di acquistare un armadio in legno può comportare scelte di stile molto semplici, ma anche più elaborate, come anche l’armadio può essere di diverse tipologie strutturali, possiamo infatti propendere per un armadio ante scorrevoli, oppure per uno ad ante a battenti…

In relazione ad un armadio, parlando di legno si può anche intendere un particolare tipo di finitura.

Più o meno tutti gli armadi hanno una struttura realizzata in legno. Se prima l’armadio in legno era riservato a quei manufatti realizzati artigianalmente in legno massello, oggi si tratta per lo più di armadi realizzati su commissione e su misura e piuttosto costosi. La maggior parte degli armadi oggi viene prodotta in tamburato e con un’impiallacciatura in legno. Solo lo strato più superficiale è in essenza, all’interno vi sono pannelli più economici e leggeri, realizzati in truciolato o simili.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *