Cambio EUR/USD, la BCE preoccupata su eccessivi apprezzamenti

Il movimento del cambio euro / dollaro riscontrato nel corso delle ultime settimane sta cominciando a preoccupare qualche membro interno del Consiglio di politica monetaria della Banca Centrale Europea, e non solo. In particolare, il Vice presidente Constancio si è detto preoccupato che il movimento recente del cambio non rifletta in realtà i fondamentali e che potrebbe pertanto almeno in arte vanificare gli sforzi del Consiglio per riportare l’inflazione al target del 2%, tanto desiderato.

In aggiunta a ciò, il Vice presidente Constancio ha poi voluto precisare che un cambio della linea guida sugli acquisti e sui tassi da parte della Banca non sono da considerarsi come scelte immediate. Anche Nowotny e Villeroy hanno espresso preoccupazioni per il livello del cambio negli ultimi giorni, e altri membri del consiglio BCE, tra cui anche Coeuré hanno dichiarato che il programma di acquisti possa giungere a chiusura dopo settembre 2018. Mersch aveva segnalato nell’intervista di fine dicembre che la comunicazione sugli acquisti, ed in particolare l’easing bias, andava rivisto nel corso del 2018, anche se difficilmente si prenderanno decisioni in tal senso nel corso della riunione in programma tra qualche giorno, per la quale non si hanno ancora molti dati a disposizione. È tuttavia evidente che all’interno del Consiglio vi è un dibattito in corso su quando variare la comunicazione e sulla velocità di chiusura delle misure non convenzionali.

La comunicazione andrà gestita con estrema cautela nel corso dei prossimi mesi al fine di evitare un restringimento indesiderato delle condizioni finanziarie. L’espansione al di sopra del potenziale dipende ancora in modo cruciale da condizioni monetarie di supporto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *