Come preparare il caffè perfetto

coffee-2591514__340In Italia il caffè è tra le bevande calde più preparate e consumate ogni giorno. Sono infatti tantissimi gli italiani che amano bere un caffè appena alzati, negli intervalli durante la mattinata e il pomeriggio, dopo i pasti, in diverse occasioni della giornata. Ma, come diceva una vecchia pubblicità, se il caffè non è buono non è più un piacere, meglio quindi essere in grado di prepararlo a regola d’arte in ogni occasione.

Meglio la moka o la macchina espresso

Questa diatriba è destinata a non terminare mai, anche se oggi coloro che possiedono una macchinetta espresso sono la grande maggioranza degli italiani. Del resto i prodotti disponibili per la casa sono sempre più simili a quelli professionali, se non nelle dimensioni almeno nel risultato ottenibile. L’importante sta nel seguire alcuni elementi fondamentali per la buona riuscita di un’ottima tazzina di caffè. Partiamo dal caffè stesso, che deve essere di buona qualità; questo concetto è abbastanza complesso in Italia, dove molti amano miscele molto forti e non eccessivamente aromatiche, mentre altri prediligono la qualità, venduta a volte a prezzo carissimo. Detto questo: che ognuno scelga la polvere di caffè che preferisce, visto che la bevanda finale se la dovrà poi bere ogni giorno.

Non solo caffè

Per ottenere un buon caffè la scelta della marca della polvere, o dei grani, è solo il primo passo. Per capire la questione conviene spiegare cosa avviene quanto di prepara una tazzina di caffè. In pratica l’acqua calda, in pressione o meno, passa tra i granelli, estraendo le componenti aromatiche al loro interno. Se la polvere viene pressata in modo eccessivo, o il filtro è decisamente troppo pieno, l’acqua si apre la propria strada a stento, non riuscendo così a circondare ogni granello: il risultato è un caffè slavato e poco aromatico. Meglio quindi saper studiare la corretta quantità di caffè da mettere nel filtro, che va poi pressato leggermente, senza compattarlo in modo eccessivo. Oggi sono disponibili in commercio porzioni di caffè già dosato e pressato, in cialde o in capsule. Questo permette di avere sempre a disposizione la corretta quantità di caffè, già preparato e confezionato per mantenere a lungo tutti gli aromi e gli oli essenziali presenti nella polvere.

Scegliere la moka o la macchina espresso

Un elemento importante è anche lo strumento con cui si prepara il caffè. Oggi in commercio ne esistono varie decine, scegliere il migliore non è facile. Tra le moke le migliori sono quelle dei marchi storici, con la forma tipica e ben nota a tutti; ne esistono ormai anche di adatte ai piani cottura a induzione, una rivoluzione che sta dilagando in tutta Italia. Per quanto riguarda le macchinette per l’espresso, la scelta sta al singolo acquirente; didiesse frog ad esempio è un modello versatile, pratico sia in casa, sia in ufficio, proposto a un prezzo non eccessivo. Ci sono poi modelli molto più complessi, progettati per un utilizzo professionale, che non si spaventano neppure di fronte a decine di tazzine di caffè da preparare in pochi minuti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *