Come studiare la batteria

batteriaImparare a suonare la batteria passa necessariamente attraverso un percorso di studio. Ogni professionista della musica ha dedicato diversi anni allo studio del proprio strumento e delle nozioni principali del mondo musicale.

Fai una panoramica dell’argomento

Prima di buttarti a capofitto nello studio indiscriminato di questo o quell’argomento, è importante avere una panoramica delle principali nozioni da imparare, quali tecniche approfondire e in che ordine. Questo permetterà al batterista di avere un punto di riferimento, un esempio di come quella tecnica dovrebbe essere svolta in maniera corretta. Un buon programma di studi non può fare a meno di dedicare una parte all’analisi dei diversi stili musicali e della cultura nella quale sono maturati. Anche se nella vostra vita musicale si troverete a suonare un solo genere, è importante comunque conoscere le differenze che ci sono tra uno stile e l’altro. Sicuramente il punto di partenza potrebbe essere lo studio del solfeggio sia ritmico che parlato che cantato (

Migliora i tuoi punti deboli

Ogni studente ed ogni batterista conosce i suoi punti deboli. Organizzare un buon percorso di studi significa migliorare le proprie lacune e superare i propri limiti. Per questo sarà importante insistere su quegli argomenti che non amate e ripetere quelle tecniche che non vi riescono bene. Un buon metodo per riuscire a capire i vostri punti deboli è quello di registrarvi mentre suonate la batteria: riascoltarsi e rivedersi farà emergere degli errori che magari durante l’esecuzione non riuscite a percepire.

Oltre a rivedere sé stessi, molto utile è osservare la tecnica e l’esecuzione di batteristi affermati ed esperti. Osservare i movimenti, la naturalezza, la coordinazione che utilizzano possono insegnarsi tantissime cose.

Costanza e impegno

Come qualsiasi percorso didattico, anche quello musicale che porta alla conoscenza della batteria, è fatto di duro lavoro. Se si vogliono raggiungere risultati apprezzabili, è importante dedicare un po’ di tempo ogni giorno alla pratica e allo studio. Bastano anche soli 20 minuti giornalieri per ottenere buoni risultati. Evitate di esercitarvi per ore intere ma una volta al mese, sarebbe un metodo controproducente.

Le materie principali

A seconda della vostra preparazione, le materie da studiare possono essere diverse. Prendiamo come riferimento un corso base: la teoria si concentrerà sulla lettura della musicale, sul solfeggio ritmico, parlato e cantato mentre con la pratica della batteria verranno eseguiti esercizi di base, esercizi per le mani, lo studio dei diversi stili, indipendenza degli arti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *