Comprare fan Facebook ed errori comuni nella gestione di una pagina aziendale

facebook fansSe il proverbio “l’importante è partecipare” è valido in molti frangenti, nel caso delle pagine Facebook aziendali potrebbe risultare alquanto fuorviante. È fondamentale esserci, ma esserci in un certo modo non è la stessa cosa. Comprare fan Facebook, almeno per chi è agli inizi, costituisce un ottimo stratagemma per conferire alla pagina una buona base di prestigio dalla quale partire.

Con questo metodo, l’afflusso di fan può essere controllato (chiaramente ce ne saranno anche di spontanei, che cresceranno in maniera esponenziale a seconda del periodo) e incrementato in periodi di attività particolarmente intensa.

Il primo errore da evitare è quindi quello di ancorare la propria attività al profilo personale. Come sappiamo, i contenuti di questo profilo sono visibili per intero solo agli amici, che non possono superare il tetto massimo di 5000. I like sulla pagina, che possono essere incrementati acquistando fan Facebook, sono invece infiniti.

Altro accorgimento molto importante è quello di curare la grafica della propria area personale. Checché se ne dica, la grafica di Facebook ha bisogno di essere curata sotto ogni aspetto. Sono bandite immagini del profilo poco professionali o addirittura scaricate dal web. Se volete ottenere il massimo, dovete dare il massimo!

Ora che la grafica è a posto, curiamo al massimo i contenuti da postare. Molto spesso capita di essere a corto di idee e quindi ripiegare su qualcosa di inappropriato pur di non lasciare vuota la pagina. Niente di più sbagliato. Risulta del tutto inutile postare la foto di un simpatico animaletto se gestite la pagina di una società di Advertising.

Da evitare tassativamente, l’abbandono totale della pagina. Non di rado, capita che nonostante si postino contenuti interessanti e di qualità, gli utenti non ricambino questi sforzi con like, condivisioni e commenti. Il segreto è non demordere: pochi contenuti, regolari e buoni daranno non poche soddisfazioni sul lungo periodo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *