Cucinare con gli avanzi: ecco come riutilizzare il riso

avanzi risoIn tempi di crisi i consigli su come riciclare e mettere da parte sembrano non bastare mai. Ecco, a questo proposito, delle idee pratiche per riciclare gli avanzi del giorno prima.  Quest’oggi, ad esempio, vi daremo indicazioni su come riciclare in modo goloso il riso.

Diciamoci la verità: quante volte vi capita di dover buttare qualche etto di pasta perchè gli invitati, magari, non hanno finito il loro piatto? E che dire del pranzo con le amiche saltato all’ultimo minuto? Tanto cibo e poche idee per come conservarlo. Da oggi, avrete qualche idea in più.

Innanzitutto, parlando di riso, è bene sapere che per molte culture questo semplice ingrediente è alla base dell’alimentazione. Da qui, quindi, possiamo far galoppare la nostra fantasia! Basti solo pensare che il riso viene coltivato sul 95% della superficie mondiale, e che ne esistono di diverse varietà, tra cui l’Arborio, il Baldo, il basmati e il Carnaroli (solo per citarne alcuni).

Andiamo, quindi, alle possibili ricette: una delle più semplici, veloci e anche sfiziose è il gratin di riso. In questo caso, vi basterà semplicemente mettere insieme al riso tutti i vari ingredienti: una spolverizzata di formaggio grattugiato e in forno con funzione grill. Il risultato finale vi conquisterà.

In alternativa potete realizzare dei triangolini di pasta brick farciti con il riso. La pasta brick è un elemento assolutamente versatile in cucina, e pronto per la preparazione di diversi tipi di ricette. Inoltre, potete pensare di friggere i vostri triangolini farciti di riso in olio bollente, oppure (se volete una versione light) potete sempre cuocerli in forno.

Tra le numerose proposte del riciclo c’è la classica insalata di riso, oppure potete prepararvi delle ottime gallette di riso o delle semplici verdure ripiene di…riso. Insomma, le possibilità sono proprio tante: il riso si presta benissimo a diversi tipi di ricette. Cosa aspettate a sperimentarle?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *