Delude la trimestrale General Electric

Notizie non troppo positive per gli stakeholders di General Electric, con il colosso statunitense che ha dovuto presentare ai propri azionisti una trimestrale in perdita per gli oneri straordinari, oltre alla presenza di ricavi che complessivamente sono risultati essere inferiori alle attese. Il gruppo americano ha di fatti mandato in archivio il quarto trimestre del 2017 con un livello di fatturato che ha mostrato una flessione del 5 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un livello pari a 31,4 miliardi di dollari, rispetto ai 33,08 miliardi di dollari che invece era stato in grado di generare nell’analogo periodo precedente, e deludendo le attese di 34,06 miliardi di dollari che erano invece state formulate dagli analisti.

Si noti come durante il trimestre finale del 2017 il gruppo energetico americano abbia conseguito una perdita netta pari a 9,826 miliardi di dollari rispetto a un utile di 3,486 miliardi di dollari che era invece stato in grado di generare nell’analogo periodo 2016, inficiato da 11 miliardi di dollari di componenti negative straordinarie, di cui gli oneri one – off fiscali relativi alla Riforma di Trump e a una svalutazione di asset assicurativi, oltre a una flessione del business energia.

Per quanto concerne il proprio futuro, la società non ha mancato di fornire il propiro outlook per il 2018, indicando un range di utili per azione compreso tra 1 dollaro e 1,07 dollari e ha dichiarato di attendersi un anno positivo, nel quale verrà anche annunciato un nuovo consiglio di amministrazione che avrà il compito di traghettare la società nel prossimo futuro a breve termine.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *