E’ rivoluzione sneaker: le nuove proposte dei grandi marchi

sneakerSiamo sempre stati abituati a vedere la cara vecchia sneaker abbinata a capi d’abbigliamento prettamente sportivi, eppure Karl Lagerfeld per Chanel ha pensato bene di rivalutarne il ruolo abbinandola a tailleur ed abiti da sera. Molto presto la sneaker potrà essere indossata anche in occasioni particolarmente chiccose!

Ebbene sì, perchè Lagerfeld ha deciso di sfatare il must del decolletèe accompagnato dalla calzatura classica, e per farlo si è servito di una nuova collezione di sneakers composta da ben 14 modelli. In tale contesto, colori e forme variegate dominano la scena partorendo le sneakers-stivali che arrivano al ginocchio così come le classiche che si fermano alle caviglie, facendo sì che la collezione Chanel possa soddisfare i diversi usi di queste calzature francamente dure a morire.

Sulla stessa lunghezza d’onda navigano le proposte di Marc By Marc Jacobs e Adidas by Raf Simons. In questo caso abbiamo a che fare con suole che si alzano e forme scolpite, mentre nella collezione Urban Safari di Adidas ritroviamo la sneaker nella sua veste originaria ovvero quella di una scarpa squisitamente sportiva. Anche Timberland, per mezzo della collezione Earthkeepers Glastenbury ha deciso di puntare sulla tradizione, proponendo modelli dalle forme classiche, dai materiali scamosciati e da uno stile generale che riprende appieno lo stile anni ’80. La sneaker di Timberland è quindi perfetta per venire abbinata a jeans e gonne.

Non può dire sia passata inosservata neanche la visione di Puma x McQ, dal cui direttore Sarah Burton sono trapelate sneakers scosse da una forte anima londinese, risultato di una fusione tra le ispirazioni di Alexander McQueen e la storia sportiva del marchio Puma. Infine, degna di nota è l’artigianalità che si assapora nella sneaker slip-on di Bottega Veneta, riflesso incondizionato di una modernità che sa fare i conti con il gusto della manualità: ecco che ci ritroviamo dinanzi a scarpe da uomo perfette da sfoggiare nelle occasioni più disparate.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *