Ecco perchè conviene sempre tenere del tonno in scatola…

tuna-fish-954073_960_720Il tonno in scatola è un alimento molto comune, presente nella quasi totalità delle case degli italiani. Ricchissima fonte di selenio, è un alleato prezioso per poter combattere lo stress ossidativo. Inoltre, prestandosi ad essere integrato in tantissimi piatti, non può che rappresentare un fondamentale supporto per il proprio benessere culinario quotidiano.

Secondo quanto afferma un’indagine Doxa commissionata dall’Associazione nazionale conservieri ittici, inoltre, 7 italiani su 10 lo considerano un cibo prelibato, al quale non riuscirebbero a rinunciare, e quasi 1 italiano su 2 si dichiara disponibile a mangiarlo ogni settimana. Il merito è anche della sua facile preparazione: è sufficiente estrarlo dalla scatola, scolarlo e mangiarlo da solo, o come base per preparazioni di qualsiasi tipologia.

Al di là del gusto – che, comunque, piacendo a molti bambini è sicuramente un elemento da non sottovalutare per poter arricchire la dieta dei più piccoli – rimane di prevalenza il suo beneficio per l’organismo. Il tonno in scatola è infatti un rimedio molto utile in caso di carenza di selenio, presente in 80 miriagrammi per ogni 100 grammi di prodotto. Il tonno è dunque una delle principali fonti per poter fornire la nostro organismo le giuste quantità di selenio che – tra i vari termini di caratteristici – ha anche quello di contribuire a mantenere il nostro organismo in migliori condizioni di difesa contro le malattie croniche.

In altri termini, un’alimentazione che sia ricca di piatti a base di tonno in scatola potrebbe essere ideale per una vasta gamma di soggetti, ivi compresi quelli in età evolutiva, e quelli in età più avanzata. Dal costo modesto e di facile disponibilità… val la pena ricordare che è sempre meglio tenerne una scatola in dispensa!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *