Le tre regole per i tatuaggi sicuri

tatuaggiIn questi giorni si è alzato un gran polverone, vista la richiesta sempre maggiore degli italiani di farsi un tatuaggio. Le cifre registrate dall’ultimo sondaggio dell’Istituto Superiore di Sanità parlano, infatti, di 7 milioni di italiani già tatuati, ovvero di una quota di persone pari al 12.8% della popolazione, un trend in continuo aumento, soprattutto fra i giovani e fra le persone minorenni. Una tale abbondanza di dati ha quindi portato tutti gli studi di tatuaggi a Milano a constatare il grande aumento nella richiesta ma, al contempo, a prendere atto che per lavorare bene è indispensabile affidarsi alla qualità e alla sicurezza.

Molti sono, infatti, i fattori che decretano la bontà di uno studio tatuaggi in tutta Italia, i quali spaziano da caratteristiche legate all’igiene e all’impiego di una strumentazione adeguata, fino alla volontà di operare secondo canoni seri e professionali, ovvero offrendo un lavoro ben fatto e accurato nei minimi dettagli. Ecco quindi le tre regole per tatuaggi sicuri, che richiedono di essere rispettate dagli studi di tatuatori per offrire alla clientela un servizio davvero impeccabile e soprattutto sicuro.

Si tratta di caratteristiche condivise anche dall’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici, che si basano, innanzitutto, sul fatto che il tatuaggio deve essere una scelta consapevole e non il frutto di mode del momento o di una volontà di emulare personaggi dello spettacolo. La fama è, infatti, effimera e riproporre un tatuaggio perché lo si è visto indossare dal rapper di turno non è sicuramente una scelta saggia o da riproporre.

La seconda caratteristica guarda alla volontà di scegliere con attenzione il migliore studio di tatuaggi dove farsi fare il disegno prescelto. Si tratta di una scelta importante, che deve valutare il consenso informato e che nel caso di minorenni deve essere firmato dai genitori.

La terza caratteristica interessa gli standard di igiene, in quanto gli aghi devono essere usa e getta e perfettamente conservati in pacchi sigillati, la strumentazione deve essere adeguata e sterilizzata e i pigmenti impiegati per fare il disegno devono essere sempre nuovi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *