L’era delle consulenze online comincia con la psicologia

psicologa onlineLa consulenza online si sta sempre più sviluppando grazie a strumenti concreti e utili come le telefonate via web. Giganti come Facebook e Google si stanno mettendo sulle tracce di Skype e l’importanza del mezzo è sottolineata dal fatto che quest’ultima azienda è passata nelle mani di Microsoft, dietro un grande investimento online. Se gli investimenti rappresentano la spia di un interesse allora le chiamate via streaming rappresentano il futuro della telefonia, esattamente nello stesso modo in cui la messaggistica immediata sta soppiantando il tradizionale sms (Facebook ha acquisito Whatsapp a un prezzo di poco inferiore ai 20 miliardi di dollari). Grazie a questi sistemi è dunque possibile ogni genere di consulenza online, organizzare teleconferenze a più persone, metter su piani di lavoro e decidere in modo collettivo da diverse parti del mondo. Questo nuovo modo di lavorare è intrinsecamente legato alle nuove professioni via internet, ma sempre più professionisti delle tradizionali “professioni” si stanno lanciando nel web con proposte di servizi interessanti e innovative. Una di queste è quella dello psicologo online. Professione legata all’iscrizione dell’albo, quella dello psicologo, è sempre posta in discussione come scienza per via della difficoltà di organizzare in ripetizione gli esperimenti e per non essere sperimentata con i classici esperimenti fattuali, facilmente ripetibili (dopotutto la menta di un soggetto è davvero un unicum). Tuttavia a partire dagli anni Sessanta, grazie pure all’influenza della pubblicità e la crescita di consapevolezza del ruolo del consumatore, nelle università americane hanno prese piede una serie di esperimenti volti a classificare e studiare i comportamenti umani, schematizzando le decisioni e la capacità della mente di soggiacere ad essi o adeguarsi o ancora influenzare e persuadere, creandoli.

La psicologia intesa in questo senso è scienza nel senso più completo del termine, perché durante degli esperimenti vengono chiamati in causa dei gruppi di controllo, create delle condizioni specifiche di camera bianca, pubblicati resoconti e articoli scientifici nelle più importanti riviste mediche del mondo. Altra cosa è la “psicologia” volgarizzate spiegata al grande pubblico, cioè un complesso di nozioni new age, nelle quali confluiscono informazioni mediate e non sempre veritiere sul comportamento umano. In questa diffusione poco scientifica si distinguono anche le versioni dei media tradizionali online, attirate dalla possibilità di aumentare visite e introiti pubblicitari, con articoli sensazionalistici che annunciano nuove scoperte sul comportamento, i rapporti, le emozioni in un periodo nel quale molti programmi televisivi indagano sullo spettro delle abitudini umane, indugiando sul macabro e il torbido. Una consulenza psicologica seria, invece, via web, tramite gli strumenti offerti dal mercato open source, può rivelarsi una fonte di supporto interessante e un possibilità di lavoro per chi ha studiato tanti anni e trova difficoltà a trovare una collocazione lavorativa in linea con le aspettative.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *