Pavimenti e rivestimenti in cemento

cementoI pavimenti in cemento sono sempre più diffusi nelle abitazioni; un tempo venivano utilizzati quasi esclusivamente per la pavimentazione di ampi spazi industriali, oggi, grazie ad alcune importanti innovazioni, sono tra i pavimenti più di moda del momento. Questo grazie al fatto che oggi si utilizzano malte colorate personalizzabili e si ricoprono questi pavimenti con particolari vernici che ne migliorano le qualità fisiche.

La posa dei pavimenti in cemento

Non è difficile comprendere come posare un pavimento in cemento. Dopo aver preparato il massetto si procede alla preparazione dell’impasto, che comprende malte a diversa granulometria e collanti di diverse qualità. Il pavimento in cemento più diffuso è quello autolivellante: l’impasto è particolarmente fluido ed è facile da stendere sulla superficie, dove si dispone dando vita ad una superficie liscia e compatta. I pavimenti in cemento non autolivellanti vanno invece spatolati in modo rapido e vigoroso, perché il materiale è più denso rispetto a quello autolivellante e necessita di essere livellato dal posatore, avendo cura di produrre una superficie liscia e perfettamente piana.

Possibili problematiche

Durante la posa dei pavimenti in cemento è necessario fare attenzione ad alcuni particolari, che possono causare gravi danni nel rivestimento. La prima problematica è la polvere: i pavimenti in cemento sono fluidi e inglobano tutto quello che trovano sulla loro strada. La presenza di grandi quantità di polvere o di residui dei lavori edili presenti all’interno dell’abitazione può dare vita ad un rivestimento disomogeneo, con i rifiuti in superficie. Per questo motivo, prima di posare il pavimento, è fondamentale pulire a fondo il massetto su cui lo si posizionerà, avendo cura di lavarlo con acqua. Per ottenere una perfetta asciugatura del cemento è anche importante che la temperatura sia quella corretta: troppo freddo o troppo caldo e la probabilità che si creino fratture o crepe aumenta a dismisura. Anche l’aria troppo asciutta o eccessivamente umida può causare un effetto sgradevole sul rivestimento finito.

Di cemento, ma bello

Quando si parla di pavimenti in cemento molte persone pensano ai rivestimenti dei capannoni industriali, dove il cemento è grigio e opaco. Oggi con il cemento si possono preparare rivestimenti di ogni tipo, di vari colori e con finitura lucida o opaca. Per avere un effetto gradevole è possibile mescolare alcune sostanze all’interno dell’impasto di cemento, oppure procedere alla verniciatura del substrato finito. In questo modo si rende il cemento più gradevole, ma anche più durevole, con finiture colorate o particolarmente belle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *