Perché il naso ha questa forma?

Vi siete mai chiesti perché il naso abbia proprio questa forma, e da cosa dipenda la forma del naso? A rispondere è ora un nuovo studio pubblicato sulla rivista “PLOS Genetics” dai ricercatori Arslan Zaidi e Mark Shriver, della Pennsylvania State University, secondo cui la forma e le dimensioni del naso sono il risultato di un’evoluzione del nostro organismo, che si è “adattato” alle diverse condizioni climatiche incontrate durante le varie epoche.

Era già stato rilevato in alcuni studi passati che le persone con antenati vissuti in luoghi caldi e umidi tendono ad avere narici più ampie di quelle che hanno invece degli antenati che sono vissuti in climi freddi e secchi. Tuttavia, quel che non era ancora chiaro è in che misura queste caratteristiche fossero relazionabili alle diverse condizioni ambientali.

Ebbene, nello studio condotto dai due ricercatori americani, gli autori hanno esaminato dimensioni e forma di soggetti originari di diverse regioni geografiche stabilendo che la forma del naso è correlata alle condizioni climatiche della regione di origine, con le narici che sono più ampie nel caso in cui i propri avi siano vissuti in ambienti con temperature e valori di umidità più elevati.

Come intuibile, sottolineano comunque i ricercatori, il fattore climatico non è certamente l’unico. Tra i vari fattori che potrebbero aver influenzato in modo rilevante l’evoluzione del naso ci sarebbero infatti anche le preferenze culturali nella scelta del partner.

Infine, se vi state domandando che senso abbia cercare di comprendere in che modo il nostro naso si sia evoluto, tenete inconsiderazione che il suo impatto in campo medico e antropologico è tutt’altro che irrilevante, visto e considerato che proprio gli studi sull’adattamento umano sono essenziali per poter comprendere da dove hanno avuto origine e come sono diffuse in una popolazione alcune malattie a trasmissione genetica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *