Produzione industriale in positiva accelerazione

Stando a quanto afferma il Centro studi di Confindustria, nel corso del mese di settembre la produzione industriale è cresciuta dell’1% rispetto a quanto non avesse fatto registrare nel corso del mese di agosto, facendo seguito all’aumento dello 0,2% su base mensile che era stato fatto rilevare precedentemente.

Nelle sue note, il Centro studi di Confindustria conferma che, dinanzi a tali risultati, l’incremento congiunturale nel terzo trimestre 2017 è salito all’1,3%. Ancora, il Centro sottolinea come la produzione industriale, al netto del diverso numero di giornate lavorative del mese in questione, sarebbe aumentata in settembre del 3,1% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Gli ordini in volume hanno invece fatto riscontrare un aumento dell’1,5% in settembre su agosto.

Per quanto concerne l’analisi degli indicatori qualitativi per il manifatturiero, il Centro segnala un buon miglioramento del clima economico nei mesi estivi e ha preannunciato come la dinamica dell’attività dovrebbe mantenersi positiva anche in autunno. La fiducia delle imprese manifatturiere, sottolinea intanto l’Istat, è incrementata nel mese di settembre per il quarto mese consecutivo, crescendo dell’1,9% su agosto, grazie agli ordini interni ed esteri e sui livelli di produzione.

Infine, i dati dell’Istituto nazionale di statistica hanno evidenziato come il progresso medio della fiducia manifatturiera abbia riguardato principalmente i produttori di beni strumentali e intermedi, mentre per quanto concerne i beni di consumo lo sviluppo positivo dell’indice è stato molto più contenuto. Altresì noto che per i beni strumentali, beneficiari diretti del piano Industria 4.0, lo sviluppo abbia riguardato sia gli ordinativi

che le attese di produzione, rispecchiando pertanto quanto già noto grazie alle condivisione delle indicazioni delle associazioni di categoria, che in più di una ipotesi hanno ribadito una crescita a doppia cifra per quanto attiene l’andamento degli ordini nazionali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *