SIGARETTA ELETTRONICA: VIA LIBERA AL VAPING IN CARCERE

sigaretta elettronicaIl vizio del fumo oltre ad essere una pratica poco salutare diffusissima, è un capitolo del celebre libro di Italo Svevo, “La coscienza di Zeno”.

Nel romanzo l’autore tratta la dipendenza dalla sigaretta del protagonista Zeno Cosini, combattuta senza ottenere risultati. Zeno si rende conto di odiare il fumo, così decide di fumare l’ultima sigaretta. La storia continua con risvolti psicoanalitici su cui non ci addentriamo. A noi basta dire che esiste un modo per provare la sensazione di fumare con piacere senza gli effetti collaterali legati al tabacco: stiamo parlando della sigaretta elettronica.

Negli ultimi anni è stato un business che ha conosciuto un boom di richieste e diffusione capillare nel territorio.

IL CARCERE E LA SIGARETTA ELETTRONICA

Persino in carcere è stato recentemente dato il via libera dal Ministero della Salute per consentire l’uso dell’e-cig negli istituti penitenziari, come quello di Opera e Bollate nella provincia di Milano.

In un ambiente chiuso come quello carcerario si soffre ancora di più del fumo passivo e delle sue conseguenze e, con questa circolare, la sigaretta elettronica può varcare i cancelli carcerari per alleviare la pena ai detenuti fumatori “pentiti” della sigaretta originale e ai loro compagni di cella.

Per chi gode invece di libertà, anche se condizionata, e cerca uno store nell’hinterland di Milano, cliccando qui trova una sito utile a reperire la sigaretta elettronica a Rozzano, alla periferia della città meneghina. Senza contare i numerosi punti vendita forniti di vaporizzatori e liquidi presenti nel comune di Milano.

COSA E’ IL VAPING

Specifichiamo cos’è il vaping: riguarda l’uso della sigaretta elettronica, ossia di quel dispositivo che consente di simulare il fumo, ma in una modalità meno nociva rispetto al consumo di sigarette tradizionali in quanto viene utilizzato un liquido vaporizzatore che non intacca la salute come l’originale.

Questo rappresenta un grande vantaggio per coloro che vogliono smettere di fumare: introducendo l’e-cigarette è più facile diminuire il consumo, senza perdere l’abitudine ed il piacere di tenere in mano la sigaretta, fattore che inconsciamente gioca un ruolo essenziale nel tabagismo.

Inoltre si evita il cattivo odore che emana la sigaretta: il beneficio è grande. Infatti occorre anche pensare ai bambini e a tutte le persone che ci circondano e che mal sopportano l’alone che si forma attorno a chi fuma.

Molti mettono le distanze con chi accende la sigaretta proprio per il disgusto verso la nicotina, invece la sigaretta elettronica permette di scegliere l’aroma.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *