Sistemi scommesse, strategie per iniziare riducendo i rischi

scommesse calcioPrima di effettuare la prima scommessa, è bene tenere presente che potrebbe rivelarsi un’operazione molto rischiosa. Tuttavia, esistono una serie di regole che sarebbe bene seguire per tenersi al riparo da eventuali perdite di denaro piuttosto ingenti. La prima regola, quasi banale ma da tenere presente prima di iniziare a scommettere, è quella di fissare una somma massima di denaro da investire nella scommessa.

Questa cifra, che per gli addetti ai lavori si chiama bankroll, rappresenta un massimale che non si dovrebbe superare. Tale somma dovrebbe detrarre dalle spese necessarie, in modo tale da non causare danni collaterali in caso di perdita. Per chi è alle prime armi, è molto utile il bonus senza deposito che talvolta è offerto da alcuni book, in modo da iniziare a farsi le ossa senza investire – almeno per la prima scommessa – il proprio denaro. Sarebbe bene, inoltre, non farsi prendere dall’euforia di vincere tutto e tutto in una volta.

Per questa ragione, esistono i sistemi scommesse, che aiutano a giocare i pronostici nella maniera corretta. Succede infatti che anche un buon pronosticatore si ritrovi a perdere grosse somme di denaro, per cui è totalmente sconsigliabile scommettere alla cieca. I sistemi scommesse nascono per gestire il proprio bankroll in maniera ragionata, per evitare di fare cattivi investimenti e perderlo tutto in una volta. Per iniziare, è bene provare il sistema più congeniale al tipo di scommessa. In questo, accorrono in aiuto i già citati bonus.

Tra questi, molto interessante il BetFlag, che offre un rimborso totale fino a un massimale di 25 €. In parole semplici, con un versamento di 25 €, BetFlag rimborsa l’intera somma non appena il conto viene confermato. I sistemi scommesse possono dare molte soddisfazioni, molto spesso più del sistema tradizionale. Questo modo di operare non è però adatto a tutti gli scommettitori, soprattutto a quelli che sono dotati di poca pazienza. Per chi è alle prime armi, sarebbe bene provare a scommettere su pronostici pubblicati da professionisti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *