Spray al peperoncino: consigli utili

spray peperoncinoGrazie al decreto ministeriale n. 103 di maggio 2011, lo spray al peperoncino è diventata un’arma di autodifesa a tutti gli effetti. Tuttavia, prima di acquistarla è bene tenere a mente alcuni piccoli dettagli. Già, perchè se dovessimo acquistare una bomboletta non a norma, potremmo incorrere in denunce penali, oppure in sanzioni amministrative. Lo spray al peperoncino, di fatto, è un’arma a tutti gli effetti: vediamo insieme il perchè.

Lo spray al peperoncino contiene al suo interno un estratto dal peperoncino di cayenna. Non solo: questo deve essere contenuto in misura non superire al 10%, e comunque la bomboletta non deve superare i 20 ml. Questo perchè si tratta di un prodotto davvero molto forte, ed in grado di fermare il possibile aggressore per circa 20 minuti.

Secondo gli studi del caso, chi riceve un getto di spray al peperoncino riporta irritazione agli occhi, difficoltà respiratorie e di movimento. In quei 20 minuti, però, l’ipotetica vittima può chiedere soccorso, e fuggire dall’aggressore. La vendita dello spray al peperoncino è libera: si possono, quindi, acquistare su internet, in commercio o nelle armerie. Tuttavia, i soggetti con età inferiore ai 16 anni non possono acquistarli.

Lo spray al peperoncino, quando viene acquistato deve essere “sano”: ciò significa che l’acquirente, prima di portarlo a casa, deve verificare l’integrità della confezione, e che sia presente il tappo di sicurezza (per eventuali manovre involontarie).

E’ importante che la bomboletta venga tenuta a portata di mano in un luogo facilmente accessibile. La borsa delle donne, si sa,è sempre piena di oggetti. Proprio per questo è sconsigliato riporre la bomboletta lì, ma al contrario andrebbe tenuta in un luogo facile da raggiungere, dato che l’aggressione è improvvisa ed immediata.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *