Unipol annunciati dati con dimezzamento degli utili

calculator-178127_960_720Unipol ha annunciato che nel corso dei primi tre mesi dell’anno sono stati conseguiti utili netti consolidati (di gruppo) pari a 151 milioni di euro, in calo rispetto ai 312 milioni di euro che sono stati riportati al termine dello stesso periodo del 2015. La raccolta assicurativa diretta, intanto, nello stesso periodo risulta essere cresciuta del 5,8 per cento su base annua, raggiungendo quota 4,8 miliardi di euro, grazie soprattutto alla spinta esercitata dal Ramo Vita, che ha prodotto un incremento del 10 per cento annuo a 2,8 miliardi di euro.

Di contro, viene registrata una flessione del ramo danni, con un calo tendenziale dello 0,7 per cento a 1,9 miliardi di euro. Il combined ratio, conferma la società, si attesta infine al 95,4 per cento.

Molta attenzione gli osservatori l’hanno prestata al nuovo piano industriale al 2018, nei confronti del quale la società bolognese ha dichiarato di attendersi una raccolta premi danni da lavoro diretto pari a 8,3 miliardi di euro nel 2018, in incremento dell’1,6 per cento medio annuo rispetto ai 7,9 miliardi di euro conseguiti nel corso del 2015, di cui una quota più rilevante, pari al 54 per cento, nell’auto, e una quota minoritaria del 46 per cento nel ramo non auto.

Ulteriormente, la società ha precisato che il combined radio medio del triennio 2016 – 2018, al netto della componente della riassicurazione, è atteso salire di 0,1 punti percentuali, dal 95,4 per cento al 95,5 per cento. Nel ramo vita, la raccolta dei premi è attesa a fine piano industriale a quota 7,3 miliardi di euro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *