Volkswagen non sente il dieselgate: è ancora leader di mercato

vw-1308501_960_720Nonostante le serie ripercussioni provocate dal dieselgate, Volkswagen è ancora il leader di mercato europeo. La società di Wolfsburg ha infatti chiuso il mese di aprile – l’ultimo al quale è possibile riferire un resoconto ufficiale, fornito dall’Acea – con un incremento delle immatricolazioni mensili pari al 5,3 per cento, per un totale di 334.514 unità. Tuttavia, considerando che gli altri produttori hanno fatto mediamente meglio, la sua quota di mercato è calata dal 26,2 per cento al 25,4 per cento.

Alle spalle di Volkswagen, al secondo posto, si piazza ancora Psa Peugeot Citroen, con un incremento delle immatricolazioni che è stato lievemente migliore di quello conseguito da Volkswagen, pari al 5,6 per cento, e un livello di immatricolazioni pari a 136.098 unità. La sua quota di mercato è in calo dello 0,4 per cento, passando al 10,3 per cento. La connazionale Renault ha invece fatto riscontrare un incremento delle immatricolazioni identico a quello di Volkswagen, + 5,3 per cento, con immatricolazioni pari a 133.259 unità, quota di mercato in calo dello 0,4 per cento al 10,1 per cento.

Particolare soddisfazione è stata espressa in casa Fiat, con la società italo statunitense che si conferma al quarto posto. La società ha aumentato le vendite del 13,6 per cento, ben oltre i suoi principali concorrenti, a quota 89.600 registrazioni. Ne è derivato che, in virtù di una sovraprestazione rispetto al mercato, la sua quota di mercato è cresciuta di 0,3 punti percentuali al 6,8 per cento. Nel primo quadrimestre, sono state 354 mila le immatricolazioni, in balzo del 15,6 per cento, contro una crescita di mercato dell’8,3 per cento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *