L’ecommerce continua a crescere nel 2019

1. EcommerceL’ecommerce cresce in Italia e sfiora cifre di sviluppo che fanno guardare al futuro con grande entusiasmo. Solo cinque anni fa non avremmo potuto immaginare un esito simile, per lo meno in Italia, dove tutto sembra sempre procedere a rilento in materia di innovazione. Questo stereotipo nostrano è stato completamente ribaltato dai dati estrapolati da Corrierecomunicazioni.it che ha analizzato un interessante report in materia di e-Commerce italiani e dei risultati raggiunti al 2019.

L’Osservatorio Spedizioni e-Commerce Italia

Il rapporto è stato redatto a cura di Qaplà, l’azienda leader in sistemi integrati di notifica e monitoraggio delle spedizioni per e-commerce. Da quanto si legge nell’Osservatorio Spedizioni e-Commerce Italia che l’azienda ha pubblicato, il primo trimestre del 2019 ha visto un incremento pari quasi al 30% delle consegne. Il dato è super positivo se si pensa che, dopo Black Friday e feste natalizie le vendite subiscono un fisiologico crollo sia online che offline. La vendita online è giunta, quindi, ad una fase più matura in cui la sicurezza dei dati e la certezza della spedizione sono diventati parametri fondamentali per essere presenti sul mercato. Questo trend viene confermato anche da Rews.it, esperti di recensioni.

Crescono le spedizioni e migliora la customer care

Qaplà ha monitorato un campione di 350 e-Commerce includendo i principali ambiti di vendita merci e i cento principali corrieri internazionali e non di cui le aziende si avvalgono per la consegna. Ciò che ne è emerso è un panorama davvero incoraggiante, se si considera che l’intero mercato dei corrieri selezionati per lo studio ha prodotto un volume di spedizioni che si aggira intorno agli otto milioni. Aumentano in maniera esponenziale anche le mail dei sistemi di notifica con cui gli utenti tengono traccia della spedizione ma, in questo caso, si parla di mail generate direttamente dalle piattaforme di vendita e non di quelle inviate dai corrieri. L’aumento a cui facciamo riferimento è del 60% e, con cifre simili, capirete bene quanto le aziende che vendono online abbiano compreso la necessità di rassicurare il cliente che attende il proprio pacco.

Cosa ci dice il rapporto sugli e-Commerce?

Lo studio di Qaplà ha fatto emergere quanto la crescita sia direttamente collegata al processo di ottimizzazione che le aziende online hanno avviato per migliorare sia l’organizzazione interna che i sistemi di automazione con cui offrire un miglior servizio al cliente. Tramite i software di marketing automation, difatti, si ottiene un maggior controllo sulle vendite e si assicura un servizio più preciso e puntuale al cliente. L’e-commerce, in molti casi, è stata la soluzione definitiva per allontanare il rischio della chiusura dei negozi fisici, magari situati in contesti urbani poco popolosi e dove il grande centro commerciale e la digitalizzazione hanno creato cali nelle vendite.

Un futuro di segno positivo

Finalmente, dunque, una notizia positiva nel panorama digitale italiano. C’è ancora molto da fare in molte aree del Paese, ma se il trend prosegue con questi ritmi, c’è sicuramente margine per sperare in positivo. Rews.it afferma che nel nostro Paese ci sono tante piccole aziende artigianali, il cui potenziale aspetta solo di essere veicolato e conosciuto nella rete e noi possiamo solo essere d’accordo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *