Bmw chiude periodo con utili record

bmwBmw ha chiuso il terzo trimestre 2016 con un utile netto da record. Il tutto, peraltro, nonostante un rallentamento della redditività della divisione auto. La casa automobilistica tedesca ha dichiarato che nel terzo periodo trimestrale dell’anno ha venduto 583mila vetture (in rialzo del 7,1 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) per ricavi complessivi pari a 23,4 miliardi di euro (in aumento del 4,6 per cento) e un utile netto di 1,82 miliardi di euro (in aumento del 15 per cento).

Il risultato operativo (Ebit) è stato pari a 2,38 miliardi di euro (in crescita dell’1 per cento) mentre quello della divisione auto è diminuito del 4 per cento a 1,8 miliardi di euro, con una flessione del margine operativo all’8,5 per cento dal 9,1 per cento di un anno prima (per un valore che è comunque compreso nella forchetta obiettivo 8- 10 per cento); alla crescita dell’utile operativo di gruppo ha contribuito il buon risultato dei servizi finanziari.

Infine, si tenga conto come nei primi nove mesi dell’anno, l’utile netto cumulato è pari a 5,5 miliardi di euro, in incremento dell’11,7 per cento su un fatturato di 69,2 miliardi di euro, 2 miliardi di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2016, e un Ebit salito del 2,2 per cento a 7,56 miliardi di euro.

Appare dunque evidente, in merito, come i conti dell’auto abbiano risentito in maniera negativa della frenata sul mercato americano, con un passo indietro del 9 per cento sulle vendite nei tre mesi, seguite da un -18 per cento a ottobre. L’azienda si è limitata a dichiarare come le condizioni attuali del mercato auto a stelle e strisce siano volatili, e come migliori siano state le prestazioni in Europa e in Cina (+10 per cento circa su entrambi i mercati).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *