Risparmio in casa, come tagliare le spese per le bollette

risparmio gasLa spesa per i consumi è una delle più pesanti per le famiglie italiane; non si tratta di soldi spesi in vano, perché permettono di riscaldare la casa, di utilizzare gli elettrodomestici, di utilizzare l’acqua potabile e i servizi di smaltimento dei rifiuti. Non stiamo parlando quindi di spese voluttuarie, ma è anche vero che in poche mosse è possibile diminuire le bollette mensili, senza rinunciare al comfort.

Evitare gli sprechi

Spesso non ce ne rendiamo conto, ma non tutti noi effettuiamo una corretta gestione dell’energia, dell’acqua, del calore che utilizziamo dentro casa. In molti casi bastano alcune piccole modifiche alle abitudini quotidiane per riuscire ad effettuare una diminuzione sensibile delle bollette per i servizi, ogni mese dell’anno. Prediligere la doccia al bagno, usare l’acqua in modo intelligente, spegnere le luci quando si esce da una stanza, evitare di lasciare il frigorifero aperto per lunghi periodi, sembrano suggerimenti banali, ma agendo in questo modo ogni giorno le spese per i consumi diminuiscono, e ce ne possiamo accorgere già dopo pochi mesi. Per evitare che le bollette presentino delle cifre quasi randomiche, seguire da un conguaglio molto elevato o, a volte anche bassissimo, è consigliabile anche comunicare direttamente i propri consumi alla società che li distribuisce; in questo modo pagheremo sempre solo per quello che effettivamente consumiamo, senza anticipi.

Il cambiamento per migliorare

I nuovi elettrodomestici e le abitazioni di nuova concezione permettono di consumare molto meno, sotto tutti i punti di vista. Per questo motivo la prima cosa da fare per diminuire le bollette consiste nel sostituire gli elettrodomestici presenti in casa con modelli di classe energetica A, o superiore. Non serve cambiarli tutti subito, basta attendere il momento in cui smettono naturalmente di funzionare, a quel punto conviene prediligere modelli a maggiore efficienza. Anche le ristrutturazioni dell’abitazione possono permettere di diminuire i consumi, soprattutto quando si tratta di efficientamento energetico. Si va dal posizionamento di pannelli fotovoltaici, fino alla copertura della casa con un cappotto termico, o alla sostituzione degli infissi. Volendo è anche possibile scoprire come usufruire delle detrazioni per ristrutturare casa, visto che lo Stato Italiano permette a tutti i cittadini di ottenere una congrua detrazione dalle tasse, pari a cifre che vanno dal 50 al 65% di quanto speso per la ristrutturazione, da suddividere in 10 rate annuali; 5 rate nel caso in cui il contribuente che effettua i lavori sia particolarmente anziano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *