Imparare a stirare: i consigli pratici

stirareNon è mica semplice sapete, e non si impara senza quei pochi consigli e trucchetti per non fare danni. Se poi i capi da stirare sono delicati e/o piuttosto costosi…beh allora c’è da essere ancora più prudenti.

Se vostro figlio usa magliette con stampe, se vostro marito necessita di camicie impeccabili per il lavoro, se il grembiulino del piccolissimo di casa ha delle etichette per asilo nido, sì, sapete quelle tipiche per riconoscere oggetti o capi d’abbigliamento. In tutte queste situazioni, verrete bannate dall’universo delle mamme/mogli stiratrici se non adoperate le giuste cautele… Su, vediamo qualche consiglio per non fare un buco…sulla camicia!

Cosa avere per stirare in casa?


Avete appena acquisìtato un ferro da stiro e ora? Cos’altro serve?

Questi sono gli altri oggetti che dovete avere a porta di mano per farvi la vostra prima bella stirata!

  • l’asse da stiro
  • uno “spruzzatore” d’acqua
  • uno straccio di cotone


Prima di iniziare e di utilizzare il ferro da stiro, mi raccomando, leggete attentamente le etichette dei capi sottomano, e le istruzioni del modello.

Dovrete essere a conoscenza di alcune informazioni:


– quanta acqua serve e dove inserirla?
– come chiudere la valvola per non bagnare i capi

– cosa significano i simboli sui pulsanti e i comandi del ferro

– il tasto del vapore

– il tasto per erogare l’acqua

Ricordate che ogni tessuto ha bisogno di un grado di calore diverso, se sbagliate potete danneggiare il capo d’abbigliamento per sempre.

Alcune regole per “stirare civile”

Non utilizzate mai il ferro da stiro a secco quando il tessuto è asciutto. L’umidità evita bruciature di calore sui tessuti, oltre allo scioglimento delle fibre sintetiche e la formazione di aloni lucidi. Fate sempre delle prove su una parte del capo da stirare per testare la reazione del tessuto.


Da dove iniziare a stirare?


1) Stirare incomincia dalle cuciture e le pieghe per garantire la forma all’indumento.

2) Poi si continua con i dettagli, colletti e maniche ed infine si passa per la zona piana

3) Non passate il ferro sopra le macchie (eventuali) di sudore che doveste notare. 

4) Attenzione a come trattate tessuto e cuciture: potreste causare delle pieghe difficili da gestire.

5) Non passate il ferro caldo sui bottoni, perché il calore potrebbe deformare il materiale di cui sono fatti (metallo/plastica.

6) Per gli orli: iniziate dalla parte interna e poi passate su quella esterna.

7) Per le cuciture: inserire della carta velina e premete verso l’esterno per non lasciare segni.

8) Per le maniche: introducete un asciugamano e stiratele.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *