Perché l’infarto è sempre più comune?

head-607480_960_720Una recente analisi statistica ha dimostrato come da qualche anno siano aumentati gli infarti fra le giovani donne, a sorpresa per coloro che ritenevano che le crisi cardiache prima dei 50 anni fossero una questione che riguardava soprattutto gli uomini, e non le donne.

Ebbene, è stato invece rilevato che oggi il 25 per cento dell’infarto del miocardo avanza sempre di più fra le donne giovani. Dal 2008 le crisi cardiache fra le donne dai 45 anni ai 54 sono infatti aumentate del 55 per cento l’anno, tanto che oggi il 25 per cento degli infarti nella popolazione femminile colpisce prima dei 65 anni, mentre nel 2002 la percentuale era del 15 per cento.

Sul perché, è stato altresì rilevato come la maggior parte delle donne infartuate sono stressate e in situazioni precarie, e come comunque restano gli uomini a essere maggiormente colpiti dall’infarto. Nel 2013 su 61.611 pazienti ospedalizzati per infarto, in Francia, 4.756 erano donne con meno di 65 anni e 21.552 uomini con meno di 65 anni. Tuttavia, è la dinamica di crescita dell’infarto fra le donne che allarma gli specialisti.

Le donne devono assolutamente abbandonare l’idea che godono di una sorta di protezione dall’infarto fi no alla menopausa, grazie ai loro ormoni – ha specificato a Le Figaro il presidente della federazione francese di cardiologia, Claire Mounier-Vehier. Adottando dopo i trent’anni gli stessi comportamenti a rischio degli uomini le donne giovani ignorano spesso di non essere più al riparo da rischi. Tra i principali colpevoli di tale evoluzione, il primo è il fumo: uno studio francese sulle donne giovani ricoverate in ospedale in seguito a un infarto nel 2010 ha dimostrato che il 75% di loro fumava.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *