Street Food in Italia: ecco cosa mangiare e dove

street foodSi chiama Street Food, ma per molti è il cibo da passeggio. Si tratta di una realtà ben consolidata nel nostro paese, e che vanta numerose proposte regionali. Già, perchè ogni zona, in fondo, ha la propria caratteristica culinaria: a Napoli non possiamo non assaggiare la vera pizza, magari con mozzarella di bufala e pomodorini freschi.

E cosa dire della Romagna con le sue numerose piadine? Infine, possiamo menzionare altre mille specialità tra le quali spiccano gli arancini siciliani, e il pane e wurstel dell’Alto Adige. Insomma, città che vai, street food che trovi. Ma saranno tutti salutari e ” a norma”?

Quando decidiamo di avvicinarci ad un chioschetto dobbiamo controllare alcuni dettagli. Innanzitutto, poniamoci una domanda: il chiosco è situato nei pressi di un’area affollata, trafficata oppure poco pulita? Ricordiamoci che in caso di dubbi possiamo sempre chiedere qualche informazione ai residenti: solitamente, i chioschi più famosi hanno una lunga tradizione, e sono posizionati sempre negli stessi punti.

Attenzione, poi, al cibo: quest’ultimo deve essere isolato da eventuali contaminazioni esterne, quali ad esempio gli iestti. Ma non solo. Alcuni alimenti, come il formaggio o i salumi, non devono restare esposti ai raggi Uv, in quanto potrebbero deteriorarsi rapidamente.

Infine, controlliamo anche le attrezzature: il bancone dovrebbe essere sempre in ordine, mentre la friggitrice non dovrebbe presentarsi unta o sporca. E chi ci porge il cibo dovrebbe avere le mani coperte da guanti alimentari: in questo modo, il cibo proposto non verrebbe contaminato.

Insomma, sono diversi i fattori da controllare e tenere bene a mente. Tuttavia, ciò che non dobbiamo perdere di vista è il cibo: ovunque andiamo, infatti, troveremo sempre specialità degne del nostro paese!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *