Lavorare sul web: ecco come iniziare

lavoroonline

La crisi e la conseguente difficoltà nel trovare lavoro ha portato molte persone a scegliere di mettersi in gioco con il telelavoro. Il lavoro online non è una tendenza passeggera, come dimostrano le sempre più numerose Partite Iva che vengono aperte da parte di chi ha deciso di monetizzare le proprie competenze grazie al web.

Risulta però opportuno, qualora si decida di optare per questa scelta, muoversi tenendo conto di precise indicazioni. Per lavorare sul web è prima di tutto necessario curare i propri profili social in ottica business, dimenticando qualsiasi scopo ludico o goliardico, o almeno limitando la privacy dei contenuti di questo tipo.

Altro fondamentale da non dimenticare è il sito ufficiale. Senza un sito ufficiale o un blog è impossibile proporsi per lavorare online, e soprattutto farsi trovare dai potenziali clienti. Il sito ufficiale o il blog devono essere spazi curati nei minimi dettagli, grazie ai quali fornire la possibilità a chi è interessato sia di comprendere la natura dei servizi, sia di avere un’idea del tipo di competenze di cui è in possesso chi li eroga.

Quando si lavora sul web è importante anche porsi dei limiti. Molte volte la professione che si svolge coincide con una passione, e diventa difficile fermarsi per una pausa e per fare il punto della situazione, riposando la mente e rinfrescando le energie creative.

A questo proposito, può essere molto utile lavorare con un timer, e fare una pausa di una decina di minuti ogni mezz’ora di lavoro, ovviamente in mancanza di scadenze stringenti. In questo modo il lavoro online non rappresenta un fattore di stanchezza.

Ultimo ma non meno importante consiglio: lavorare sul web significa armarsi di pazienza. I risultati non arrivano nell’immediato, ma sono il frutto di un impegno costante di un’attenzione alla qualità della propria immagine professionale online.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *